Esplosione di fabbrica

L'esplosione è espressa come una reazione molto intensa di ossidazione o decomposizione, che consiste in una grande combustione di gas combustibili, vapori, liquidi infiammabili o polvere o fibre nel corpo, causando un aumento della temperatura o della pressione insieme a un'onda d'urto e un effetto acustico.

Un'esplosione è importante in condizioni ben definite, e quindi quando la concentrazione di una materia prima combustibile si incontra in un intervallo completamente definito, che è chiamato il limite di esplosione. La concentrazione del componente combustibile nella gamma esplosiva specificata non causerà un'esplosione. Per creare un'esplosione, c'è anche una buona energia, che può essere iniziata da elementi come le scintille che sono state create durante l'organizzazione e la costruzione elettrica, gli elementi dell'installazione sono riscaldati a temperature molto elevate, scariche atmosferiche ed elettrostatiche. Questa energia è determinata dalla bassa energia di accensione ed è determinata dalla quantità di energia ridotta del condensatore nell'area elettrica, che può scaricare la miscela e la fiamma si diffonde nelle condizioni di prova. I dispositivi di sicurezza contro le esplosioni sono strumenti a prova di esplosione destinati al robot in aree particolarmente a rischio di esplosione.

Il valore dell'energia minima di accensione è un parametro che va all'analisi del rischio di esplosione, che proviene da corso in una particolare regione di fonti, come scintille elettriche, scintille elettrostatiche che derivano da circuiti elettrici capacitivi o induttivi e scintille meccaniche.

Il combustibile deve essere accessibile con un ossidante e l'inizio della combustione richiede un agente di avvio. È peggio iniziare un'esplosione di polvere piuttosto che un'esplosione di gas. Il gas si mescola spontaneamente all'atmosfera a causa della diffusione e per generare una nuvola di polvere è necessaria una miscelazione meccanica. Ridurre al minimo lo spazio dell'esplosione favorisce la violenza dell'esplosione, mentre nel caso delle tarme è considerato un fattore che contribuisce alla sua creazione. Tra i gas, gli ossidanti sono ossigeno anziché ossigeno, ad esempio fluoro. I liquidi che sono ossidanti includono acido perclorico, perossido di idrogeno e tra i solidi ossidanti sono: nitrato di ammonio, ossidi metallici. I combustibili sono principalmente tutti i liquidi, i gas, ma anche i solidi.